Pendenti runici-Aett di Freya

Pendenti runici-Aett di Freya

85,00 €

Le rune sono 24 antichi simboli che vanno a formare il Furthark: l’antico alfabeto celtico da cui deriva la lingua tedesca.

Sono segni ricchi di significato legati all’inconscio collettivo. ogni runa rappresenta un momento della vita dell’ Uomo: la semina, il raccolto, la guerra, la famiglia, la gioia, l’amore, l’amicizia, la fertilità, la morte…

Ognuna è anche collegata ad un elemento della natura: l’acqua, il sole, il ghiaccio, l’albero del tasso, la ciclicità delle stagioni…

Indossare una runa significa guardarsi dentro ed esprimere tutto il potenziale simbolico che questa racchiude.

L'alfabeto runico può essere diviso in tre Aettir o famiglie, in questa sezione vi presentiamo in primo chiamato Aett di Freya.

Questa sezione di 8 rune rappresenta i simboli più arcaici legati al benessere materiale, al consolidamento delle relazioni umane e alla ricerca del significato dell'esistenza.

Ogni pendente è realizzato a mano da Magal nel laboratorio orafo di Vicenza.

Il materiale impiegato è argento 925 lavorato a fuoco e martello.

I pendenti runici si posso portare con il cordino in pelle nera, il cordino di seta colorata o il cordino pepite d'argento.

Dimensioni: diametro circa 3 cm

Puoi selezionare la runa prescelta dal menù a tendina.

Queste le prime otto rune dell'alfabeto:

FEHU.

E’ la prima delle 24 lettere dell’alfabeto runico.

E’ legata all’acquisizione e al mantenimento dei beni materiali. Aiuta a concretizzare i progetti, a riconoscere il nostro valore e ciò che veramente conta nella nostra vita.

URUZ.

E’ la runa della forza e della volontà. Legata simbolicamente al toro, ci mette in contatto con quella forza primordiale che risiede in noi e che riesce a farci superare anche le prove più difficili al fine di realizzare i nostri progetti.

THURISAZ.

Rappresenta la lealtà e la fedeltà a noi stessi, ai nostri ideali e alla capacità di difenderli.

Ci ricorda di non cedere di fronte alla paura e di far valere i nostri diritti.

ANSUZ.

Rappresenta la voce della nostra anima che ci comunica quello che siamo e come meglio agire in base alle nostre esigenze spirituali più profonde. Questa runa è legata all’elemento aria e presiede anche le comunicazioni con gli altri spronandoci a farle diventare chiare e consapevoli.

RAIDO.

E’ la runa del viaggio, della direzione e dell’indipendenza.

Il potere di scelta del cammino da intraprendere nella vita è nelle nostre mani.

Questo simbolo ci aiuta e ci protegge nel percorrere la giusta via nella realizzazione personale e spirituale.

KENAZ.

E’ una delle rune legate all’elemento fuoco.

E’ la rivelazione improvvisa e al contempo l’antico fuoco purificatore.

E’ la capacità di lasciare andare il passato e tutte quelle situazioni che non corrispondono più a ciò che siamo in questo momento.

E’ il risveglio della nostra anima che vuole scrollarsi di dosso i fardelli che sente non siano più utili alla sua evoluzione.

GEBO.

Rappresenta l’equilibrio fra dare e ricevere nei rapporti d’amore.

E’ il simbolo dell’unione, dell’accoglienza, promuove l’apertura e la disponibilità nei confronti degli altri e dell’universo. Porta armonia e pace nelle relazioni interpersonali.

WUNJO.

E’ la runa che presiede il sentimento della gioia.

Quella spensieratezza tipica del fanciullo che andrebbe recuperata dentro ognuno di noi.

Questo simbolo risveglia l’innocenza primordiale, prerogativa imprescindibile per arrivare ad essere gioiosi e felici.

Iscriviti alla newsletter